contatti
Per informazioni o richieste scrivete a:
info@lacollinadeiconigli.net
lacollinadeiconiglionlus@gmail.com
oppure telefonate a:
(dalle 19.00 alle 21.30)
331 8425800
(dalle 16.00 alle 20.00)
339 3798029

Per Lavori di Pubblica Utilità:
338 7791948
info@lacollinadeiconigli.net

seguici

facebook twitter youtube

donazioni
(leggi l'informativa)
Tramite bonifico intestato a:
La Collina dei conigli ONLUS
CC Banca Popolare di Milano AG.0121 Monza
Conto corrente 32048
IBAN IT84 V 05584 20400 000000032048
BIC BPMIITMMXXX

Tramite PayPal:
paypal

5x1000
Cos'è e come destinarlo a La Collina dei Conigli

ci sostengono
in costruzione

Condizioni per l'adozione

L'impegno dell'Associazione

L'Associazione La Collina dei Conigli è nata con l'obiettivo di recuperare, riabilitare e ricollocare conigli, cavie , ratti , topi ed altri piccoli roditori provenienti da laboratori di sperimentazione, da abbandoni domestici e situazioni critiche.

Prima della nascita del Centro di Recupero, il lavoro di cura e riabilitazione degli animali fino al momento dell'adozione veniva sostenuto dai volontari associati che si impegnavano ad ospitarli nelle proprie case, abituandoli gradualmente al contatto con gli umani e con altri animali, ed incoraggiando in particolare il rapporto con animali della stessa specie.
Tutto questo da ottobre 2010 avviene all'interno del Centro di Recupero, una struttura creata proprio per questo scopo, nella quale vengono messi a disposizione degli animali tutti gli spazi necessari per svolgere il percorso di riabilitazione che li accompagnerà fino all'adozione
Al Centro di Recupero gli animali provenienti dai laboratori di sperimentazione possono trovare asilo, un po' di pace, odori nuovi e colori mai visti, assistenza veterinaria specializzata. E soprattutto persone in grado di capire appieno la loro situazione, dal semplice spaesamento ai gravi problemi psicologici e fisici che alcune di queste creature riportano dopo mesi o anni di permanenza in laboratorio.
Il Centro è il luogo in cui conigli, cavie, ratti e topolini si abituano un po' per volta al contatto con esseri umani che li vedono per quello che sono: esseri viventi, non macchine, non provette, non numeri. Al Centro la maggior parte di loro incontra la sua nuova famiglia.
Gli animali disponibili per l'adozione sono già sterilizzati e vaccinati (in base alle necessita' della singola specie), sono sotto costante controllo sanitario da parte dei veterinari esperti dell'Associazione e vengono affidati solo se in buone condizioni di salute.

In particolare l'Associazione provvede alla vaccinazione dei conigli, e alla sterilizzazione di conigli e ratti (maschi e femmine) e delle cavie di sesso maschile.
Eventuali cuccioli non vengono separati dalla madre fino a quando non sono svezzati, e dai fratelli finché non sono sterilizzati e quindi adottabili.
I conigli vengono dati in adozione in coppia:un maschio ed una femmina a chi non ha conigli, mentre chi ha un coniglio maschio sterilizzato può scegliere una femmina e viceversa.
Le coppie vengono formate solo ed esclusivamente tra individui sterilizzati dopo aver effettuato una prova di compatibilità (inserimento) durante la quale si seleziona il compagno migliore, tenendo conto anche delle preferenze dei proprietari.
I porcellini d'India vengono dati in adozione in gruppetti costituiti da un maschio sterilizzato e da una a quattro femmine, ricreando la composizione ideale per la loro specie.
Dal momento che nel loro caso la scelta dei compagni non è critica come per i conigli non è indispensabile effettuare una prova di compatibilità in vista di un'adozione, ma se un proprietario lo desidera potrà portare il proprio porcellino d'India con sé al Centro, dove un volontario esperto lo seguirà nella selezione migliore del compagno o dei compagni.
I ratti sono animali altamente sociali, e vanno in adozione solo a coppie o a gruppi. Dato che tra gli esemplari sterilizzati il sesso non è determinante per la dominanza e la compatibilità, i gruppi di sole femmine o di soli maschi hanno la stessa probabilità di riuscita rispetto ai gruppi misti. E' sempre preferibile che chi è già proprietario di un ratto lo porti con sé al centro per scegliere i nuovi compagni.
I topi maschi sono adottabili solo singolarmente, in quanto estremamente aggressivi nei confronti degli altri maschi. Le femmine vanno in adozione in gruppi precostituiti, mentre è rischioso cercare di inserire nuovi individui in famiglie consolidate.
L'Associazione mette a disposizione gratuitamente i manuali per la cura di conigli, cavie e criceti.

Le richieste dell'Associazione a chi desidera adottare un animale

L'Associazione richiede che l'adottante si impegni a soddisfare le seguenti richieste:

  1. i conigli devono venire regolarmente vaccinati contro la Mixomatosi e la Malattia Emorragica Virale.
  2. deve essere garantito un supporto veterinario adeguato in caso di necessità. Conigli, cavie, ratti , topi e i piccoli roditori in genere vengono definiti “animali esotici”. Il veterinario dovrà quindi essere specializzato in esotici.
  3. deve essere fornita un'alimentazione adeguata, specifica per la specie in oggetto, eventualmente indicata dai veterinari dell'Associazione in base allo stato di salute dell'animale.
  4. all'animale deve essere garantita la maggior libertà possibile in relazione alla specie di appartenenza. In particolare richiediamo per conigli e porcellini d'India la libertà 24 ore su 24, anche in una stanza o in un recinto, mentre per i ratti, qualora questo non sia possibile, chiediamo la sistemazione in voliera con libere uscite quotidiane. Per i topi l'alloggio è consigliato in contenitori in plexiglass o vetro, con arricchimenti ambientali, di dimensioni tali da permettere una vita dignitosa.
  5. l'animale non dovrebbe rimanere solo. Come abbiamo specificato sopra, i conigli devono vivere in coppia, le cavie e i ratti preferibilmente in famiglie, le topoline in gruppetti.
  6. animali di specie diverse si rapportano in modo diverso tra loro. Inoltre la possibilità di convivenza tra animali della stessa specie dipende spesso dal sesso dei soggetti coinvolti: in alcuni casi è quindi richiesta la sterilizzazione preventiva degli animali che si troveranno a dover condividere spazi comuni. L'Associazione si riserva di valutare ogni caso singolarmente e si impegna a fornire tutte le informazioni necessarie per una serena convivenza con altri animali già presenti nella dimora del richiedente.
  7. l'adottante si impegna a riconsegnare l'animale adottato all'Associazione nel momento in cui per qualsiasi motivo non potesse più tenerlo con sé.

La valutazione globale dell'idoneità del potenziale adottante verrà comunque eseguita dagli incaricati dell'Associazione sulla base dell'analisi dei singoli casi.
In ogni caso l'Associazione non affiderà nessun tipo di animale a scopo di riproduzione, allevamento, vendita o attività a scopo di lucro. Non verranno affidati animali a famiglie con bambini non ancora abituati ad un corretto rapporto con gli animali. Richiediamo che la persona che dovrà prendersi cura dell'animale sia la stessa che lo richiede in adozione (non verranno affidati animali per essere regalati o ceduti a terzi).
L'Associazione richiede all'atto dell'adozione la firma di un modulo.

Per informazioni scrivete a: infoadozioni@lacollinadeiconigli.net e lacollinadeiconiglionlus@gmail.com o chiamate il numero 346 3108968 (tra le 19.00 e le 21.30) .