contatti
Per informazioni o richieste scrivete a:
info@lacollinadeiconigli.net
lacollinadeiconiglionlus@gmail.com
oppure telefonate a:
(dalle 19.00 alle 21.30)
331 8425800
(dalle 16.00 alle 20.00)
339 3798029

Per adozioni a distanza scrivete a:
adlacollinadeiconiglionlus@gmail.com

Per Lavori di Pubblica Utilità:
338 7791948
info@lacollinadeiconigli.net

seguici

facebook twitter youtube

donazioni
(leggi l'informativa)
Tramite bonifico intestato a:
La Collina dei conigli ONLUS
CC Banca Popolare di Milano AG.0121 Monza
Conto corrente 32048
IBAN IT84 V 05584 20400 000000032048
BIC BPMIITMMXXX

Tramite PayPal:
paypal

5x1000
Cos'è e come destinarlo a La Collina dei Conigli. Scrivi 94599720151 nella casella sostegno del Volontariato

ci sostengono
in costruzione

Centro di recupero per animali da laboratorio


PAGINA IN CORSO DI AGGIORNAMENTO! IL CENTRO DI MONZA HA CAMBIATO INDIRIZZO ED ORA ABBIAMO ANCHE UN CENTRO A TORINO! appena possibile aggiorneremo anche questa pagina, per il momento potete seguire gli sviluppi sulle nostre pagine Facebook. Grazie!

. Il progetto
. Dove siamo oggi dopo un lungo cammino
. Come contribuire
. Dicono di noi...

C'era proprio bisogno di un posto in cui gli animali scampati ai laboratori di sperimentazione potessero trovare asilo, un po' di pace, di odori nuovi e colori mai visti, assistenza veterinaria specializzata. E soprattutto persone in grado di capire appieno la loro situazione, dal semplice spaesamento ai gravi problemi psicologici e fisici che alcune di queste creature riportano dopo mesi o anni di cattività in laboratorio.
Un posto in cui abituarsi un po' per volta al contatto con umani che li vedono per quello che sono (esseri viventi, non macchine, non provette, non numeri), e magari in cui possano conoscere le loro nuove famiglie.
E oggi quel posto esiste!!!

Il progetto

Dopo anni di lavoro, ricerche, sforzi e sogni, La Collina dei Conigli ha ottenuto dal Comune di Monza la concessione di uno spazio in cui allestire il Centro di recupero per animali da laboratorio e per i piccoli animali selvatici del Parco di Monza! L'emozione è tanta e i progetti ci rendono euforici, ma... c'è sempre un ma...
Allestire il centro di recupero ha i suoi costi, e ne avrà sempre. Quali sono questi costi?
In primis, lo spazio concesso sono dei locali che vanno resi adatti ai nostri scopi e al benessere degli animali e per i quali abbiamo già cominciato a pagare un'affitto all'ente proprietario. Abbiamo dovuto installare l'impianto idraulico ed elettrico e stiamo rifinendo pareti e pavimenti. Poi, arriveranno le spese per allestire gli alloggi, le gabbie, i recinti, ci serviranno le attrezzature, il materiale per l'infermeria. Poi, una volta trasferiti i vecchi e nuovi ospiti, servirà cibo per nutrirli, e bisognerà cambiare le lettiere.

Lo sappiamo, è una barca di soldi, sono tante spese in più, ma ne vale la pena. Per tutti quelli in più che potremo aiutare. Per mostrare che c'è qualcuno che mette su un tale ambaradan solo per gli animali da laboratorio, per dire che sono animali che valgono così tanto, ne vale la pena. Anche solo per dare modo a tante persone come noi e voi di poter sperare che questo sia solo il primo passo per una rete di centri di recupero, ne vale la pena.

Sappiamo che ci sono tantissimi di voi che esulteranno sapendo della nascita di questo centro, ed è proprio a voi che chiediamo di sostenerci in questa nuova avventura, perché non sia solo della Collina, ma NOSTRA!

DOVE SIAMO OGGI DOPO UN LUNGO CAMMINO

Come tutte le associazioni animaliste, anche la nostra è nata con lo scopo di aiutare gli animali in difficoltà.
Mentre esistono innumerevoli organizzazioni e strutture dedicate all'aiuto e all'accoglienza di cani e gatti, guardandoci intorno ci siamo accorti che c'era un gran numero di animali che vivevano nell'ombra, dimenticati dal mondo perchè di loro non si parla mai… eppure fanno parte delle nostre vite più di quanto non ce ne rendiamo conto.

Sono loro: i conigli, le cavie, i ratti , i topi e i piccoli roditori, gli animali da laboratorio; stabulati, studiati e sacrificati per la ricerca.
Ogni anno, solo in Italia, viene utilizzato quasi 1 milione di animali, per arrivare a più di 100 milioni in tutto il mondo per lo stesso periodo di tempo.

Una parte di loro subisce esperimenti che ne causano il decesso, mentre molti altri vengono utilizzati per sperimentazioni da cui escono in buone condizioni, e considerando che la legge non permette che lo stesso esemplare venga utilizzato più di una volta, generalmente tutti gli animali vengono soppressi a fine esperimento.
Forse non tutti sanno che ai sensi della legge 116 i laboratori possono cedere alle strutture competenti tutti quegli animali che, per il tipo di sperimentazione subita, non costituiscono un pericolo per gli esseri umani e gli altri animali e possono avere ancora una normale aspettativa di vita.

Ecco: il nostro cammino parte proprio da qui, con l'obiettivo di rendere concreta quella possibilità che la legge offre a questi animali.

Dopo una fase iniziale, che si sviluppa ancora prima della fondazione della associazione, e che vede i nostri volontari già direttamente promotori di recuperi e cure di questi animali, partono quindi finalmente i lavori, prima per ottenere da parte del Comune di Monza la concessione di locali dove creare la struttura, e poi per renderla utilizzabile: ripulendo e rivestendo pavimenti e soffitti, tinteggiando pareti, montando i serramenti interni, installando l'impianto elettrico, il riscaldamento, l'acqua e tutto quello che è necessario per permettere una vita confortevole agli animali ospitati. Il Centro di Recupero non è infatti un semplice "rifugio", dove "depositare" gli animali recuperati, ma un'oasi dove devono trovare attenzione, cure per la riabilitazione e tutto quanto serve per il rispetto delle loro necessità.

Ed è così che, dopo tanti sacrifici e con enorme soddisfazione, il 29 ottobre 2010, nel cuore del meraviglioso parco di Monza, viene finalmente avviato il primo Centro di Recupero e Riabilitazione per conigli e piccoli roditori da Laboratorio d'Italia!
Nello specifico il Centro, nella struttura attualmente disponibile, si occupa di conigli, ratti, topolini e porcellini d'india, ma accoglie spesso anche altri piccoli roditori

La struttura occupa due piani.

  • A piano terra ci sono le stanze dedicate ai conigli, che sono alloggiati in ampie gabbie e ai quali ogni giorno i volontari dedicano cure e attenzioni: li puliscono, li alimentano e a turno permettono le libere uscite necessarie per realizzare il percorso di riabilitazione che li porterà dalla solitudine in gabbia piccola alla libertà in compagnia di un loro simile e degli esseri umani. video
  • Al primo piano sono situate tre divertentissime stanze… tant'è che quando si arriva lì, è difficile decidere in quale fermarsi:
  1. La stanza dei ratti: un tripudio di frenesia e di colori. I ratti, una volta sterilizzati, non sono tenuti in gabbia ma vivono tutti insieme appassionatamente tra casette, cibo e giochi. I nuovi arrivati vengono in genere accolti senza particolari difficoltà nel gruppo che, dopo una prima ispezione, li considera subito parte della famiglia… e via tutti a giocare insieme! video
  2. La stanza delle cavie: qui non si può non far salire una risata nel vedere tanti culetti tondi e un vociare continuo e incessante. Anche loro libere in uno spazio tutto per loro, le cavie vivono in grossi gruppi chiacchieroni alla continua ricerca di cibo e spesso dividono la stanza con qualche coniglio che per “anzianità” passa di diritto in questo luogo pieno di compagnia. video
  3. La stanza dei topolini: invece qui troviamo una piccola nursery. Per ovvi motivi questi minuscoli ospiti devono essere tenuti in gabbia, ma basta guardare quei nasini e quelle orecchie tonde attraverso le pareti dei contenitori in cui sono alloggiati per far scoppiare l'amore. video In questo locale non troviamo solo topolini, ma di volta in volta anche criceti, gerbilli e altri piccoli roditori.

Il Centro di Recupero, compatibilmente con la disponibilità di spazio, tempo e risorse, ospita oltre agli animali da laboratorio anche le vittime di abbandoni e di situazioni di disagio.

UNA BUONA NOTIZIA: è che, in questi ultimi anni, siamo riusciti con discrezione e pazienza a stabilire un rapporto di collaborazione con un numero sempre crescente di laboratori, aumentando così di anno in anno il numero di animali che arriva nel nostro Centro per iniziare il percorso di riabilitazione che li porterà, nella maggior parte dei casi, dopo un periodo di tempo variabile, ad un'adozione in famiglia.

LE NOSTRE SPERANZE: sono quelle di non fermarci qui ma di ampliare ancora il nostro Centro di Recupero. La struttura non è grandissima e gli animali recuperati dai laboratori e salvati da altre situazioni aumentano di anno in anno, quindi servono altri locali, altri volontari e maggiori risorse per poter continuare a crescere.

Le spese sono elevate, sia per mantenere quello che fin'ora abbiamo costruito,sia per poter realizzare i nostri obiettivi futuri.
Per chi voglia starci vicino in questo percorso e voglia dare il suo contributo per sostenere questa meravigliosa impresa è possibile fare un donazione (che per quanto piccola sia, per noi sarà preziosissima) e sostenerci con la devoluzione del 5 per mille

IL NOSTRO PIU' GRANDE DESIDERIO: è che tutti i nostri piccoli ospiti trovino presto una casa e una famiglia tutta per loro dove possano finalmente cominciare a vivere davvero..

<

QUINDI…….
VENITE A CONOSCERCI!
GUARDARE I NOSTRI PICCOLI AMICI DA VICINO VI AIUTERA' A CAPIRE COME TANTI SACRIFICI POSSANO ESSERE PIENAMENTE RICAMBIATI VEDENDOLI VIVERE SERENAMENTE.

Come contribuire

Come sempre, abbiamo bisogno di:
AIUTO ECONOMICO: è possibile aiutarci sia tramite Postepay, che Paypal, che Bonifico Bancario. Ricordiamo che, essendo noi una ONLUS, le donazioni a nostro favore tramite assegno o bonifico bancario sono deducibili.

AIUTO MATERIALE: potrete darci una enorme mano regalandoci, di volta in volta, oggetti di vario tipo:
. pellet da stufa in faggio
. truciolo depolverizzato
. steramina
. attrezzature per la pulizia (scope di saggina, palette in ferro, pagliette, no mocio)
. porte da interno
. inferriate per finestre
. armadietti
. scaffali da non dover fissare al muro
. materiale per medicazioni
Ogni cosa donata, è una cosa in meno che dovremo comprare!

AIUTO PRATICO: durante la ristrutturazione abbiamo bisogno di chiunque di voi abbia voglia e capacità di rimboccarsi le maniche, chiunque abbia esperienza e competenze da condividere con noi per aiutarci a mandare avanti i lavori in maniera più semplice e corretta è accolto a braccia aperte! Successivamente, sarà ben accetto aiuto per la gestione degli animali, trasporto degli stessi, raccolta dei materiali, pulizia, assistenza veterinaria ecc.

AIUTO INFORMATIVO: abbiamo bisogno che questa iniziativa sia pubblicizzata il più possibile, che si diffonda la coscienza che si tratta di animali come tutti gli altri (come tutti noi!), che tra il coniglietto nano ariete coccoloso e il grosso New Zealand bianco da laboratorio non c'è altra differenza che qualche chilo in più, e che ratti e topi e porcellini d'India condividono anche loro con tutti noi gli stessi diritti. E' nostra intenzione elaborare campagne informative, volantini, e quindi chiediamo a chiunque abbia un sito, una mailing list, anche solo una lista di contatti e di amici, negozi e locali, di aiutarci tramite inserimento di link, distribuzione di volantini e locandine, piccole briciole per sensibilizzare la gente e portare un po' di attenzione sulla nostra iniziativa.

Dicono di noi



Maggiori informazioni

Per saperne di più o anche solo per essere informato sull'andamento dei lavori scrivi a:
info@lacollinadeiconigli.net e lacollinadeiconiglionlus@gmail.com