contatti
Per informazioni o richieste scrivete a:
info@lacollinadeiconigli.net
lacollinadeiconiglionlus@gmail.com
oppure telefonate a:
(dalle 19.00 alle 21.30)
331 8425800
(dalle 16.00 alle 20.00)
339 3798029

Per Lavori di Pubblica Utilità:
338 7791948
info@lacollinadeiconigli.net

seguici

facebook twitter youtube

donazioni
(leggi l'informativa)
Tramite bonifico intestato a:
La Collina dei conigli ONLUS
CC Banca Popolare di Milano AG.0121 Monza
Conto corrente 32048
IBAN IT84 V 05584 20400 000000032048
BIC BPMIITMMXXX

Tramite PayPal:
paypal

5x1000
Cos'è e come destinarlo a La Collina dei Conigli

ci sostengono
in costruzione

I manuali della Collina > Gerbilli >
ALLOGGIO ED ACCESSORI


Le misure minime di una gabbia per 2-3 esemplari sono di 100x50 con un'altezza che consenta quanto meno di mettere delle mensole e dei ripiani su cui i gerbilli possano saltare e arrampicarsi.
Bisogna tenere presente che sono animali con molta energia e dall'attività frenetica, che quindi hanno bisogno di una sistemazione che garantisca loro più possibilità di movimento e svago.

Di solito le sistemazioni più consigliate sono i terrari in quanto non solo permettono di mettere una quantità maggiore di lettiera di base in cui possano scavare e costruire tane, ma evitano anche che i gerbilli rosicchino insistentemente le sbarre di un'eventuale gabbia procurandosi lesioni da sfregamento sul muso e si danneggino i denti.
In ogni caso anche le gabbie possono essere utilizzate premurandosi di rivestirle di rete metallica qualora la distanza tra le sbarre non sia tale da evitarne l'evasione e controllando che i nostri gerbilli non abbiano la tendenza a rosicchiarle in modo eccessivo.

Gli accessori devono essere costituiti prevalentemente da oggetti di legno, materiale che si presta al consumo delle unghie e che viene rosicchiato volentieri favorendo a sua volta il consumo dei denti.
Oltre ad arrampicarsi, adorano qualsiasi cosa offra loro uno spunto per intrufolarsi (tunnel, casette, scatole..).. quindi qui, largo spazio alla fantasia e al divertimento.
In aggiunta, gradiranno moltissimo i tubi di cartone (della carta igienica o dello scottex) su cui si avventeranno senza pietà, divertendosi a distruggerli riducendoli in mille pezzi.
Devono inoltre essere fornite almeno una tana a testa (per sicurezza, nei casi in cui si verifichino tensioni), anche se alla fine i gerbilli dormiranno insieme e di tanto in tanto si costruiranno dei nidi tutti loro con il fieno.

Il fondo della gabbia dev'essere innanzi tutto abbondante in quanto amano scavare e sistemato a seconda delle loro esigenze.
Si possono utilizzare:
- tutolo di mais non aromatizzato
- pellet per stufe (non di conifere)
- truciolo depolverizzato
Qualsiasi materiale si decida di usare deve essere mescolato ad abbondante fieno che, oltre ad essere una componente fondamentale della loro dieta, è utilizzato per la costruzione di nidi e/o l'imbottitura delle tane.

I bagni di sabbia: non devono mai mancare per consentire al gerbillo di mantenere il pelo liscio, pulito e luminoso. Basta mettere una vaschetta (a bordi alti) contenente la classica sabbia per cincillà e loro si divertiranno a rotolarsi dentro ripulendosi dall'eccesso di sebo.

La frequenza della pulizia a fondo della gabbia/terrario è consigliata intorno ai 20-30 giorni.
E' sufficiente utilizzare acqua e detergente evitando prodotti troppo aggressivi come l'ammoniaca e per disinfettare si può usare tranquillamente l'aceto che una volta sciacquato non lascia odori ed è naturale.



Foto: dall'alto Simon e Alvin
Testo e foto di Elisabetta Gallo.

< I manuali della Collina < Gerbilli