contatti
Per informazioni o richieste scrivete a:
info@lacollinadeiconigli.net
lacollinadeiconiglionlus@gmail.com
oppure telefonate a:
(dalle 19.00 alle 21.30)
331 8425800
(dalle 16.00 alle 20.00)
339 3798029

Per adozioni a distanza scrivete a:
adlacollinadeiconiglionlus@gmail.com

Per Lavori di Pubblica Utilità:
338 7791948
info@lacollinadeiconigli.net

seguici

facebook twitter youtube

donazioni
(leggi l'informativa)
Tramite bonifico intestato a:
La Collina dei conigli ONLUS
CC Banca Popolare di Milano AG.0121 Monza
Conto corrente 32048
IBAN IT84 V 05584 20400 000000032048
BIC BPMIITMMXXX

Tramite PayPal:
paypal

5x1000
Cos'è e come destinarlo a La Collina dei Conigli. Scrivi 94599720151 nella casella sostegno del Volontariato

ci sostengono
in costruzione

Adotta un coniglio New Zealand

. Chi è
. Perché ci piace
. Storie di NewZealand, scritte dai loro adottanti

Chi è

Il New Zealand è un coniglio albino (pelo bianco e occhi rosa/violetto) di taglia grande (3,5-5kg - le dimensioni di un gatto), solitamente di carattere allegro e amichevole.
Selezionato dall'uomo come razza da carne, è molto usato anche come 'modello' di sperimentazione: la Collina dei Conigli ne ha infatti accolti diversi, quasi tutte femmine, usciti da laboratori di ricerca.

È uno splendido animale da compagnia che vive benissimo in casa a stretto contatto con gli umani. Contrariamente ad un pregiudizio diffuso, al di fuori di una gabbia non 'occupa più spazio' di un coniglio nano, e ha le stesse identiche esigienze dei suoi fratelli di taglia più piccola: vivere libero, mangiare fieno e verdura, avere adeguata compagnia.
Rispetto alle taglie nane, il coniglio New Zealand solitamente è meno nervoso e agile, nonché più adatto a convivere con gatti.

Altrettanto vero è che, una volta uscito dal laboratorio e assistito nella fase di transizione, è un animale pronto ad iniziare una nuova vita, non traumatizzato ed irrecuperabile.
Gli animali rilasciati a noi dai laboratori non sono stati usati per test pericolosi per la salute umana, per lo più hanno subito test 'leggeri' che non lasciano segni pesanti sul loro corpo.
Come da principi dell'Associazione, quelli che diamo in adozione sono animali sani e normali; quelli con problemi rimangono con noi o vengono dati in adozione solo a chi ne fa specifica richiesta e dopo adeguata informazione.

È inoltre bene notare che i conigli badano poco alla taglia, e un coniglio grande può tranquillamente convivere e far coppia con uno di taglia piccola: l'importante, come sempre, è che si piacciano, complice magari un incontro ben riuscito.


Perchè ci piace.

Nelle gabbie sembrano spente tristi creature e una volta liberi in casa diventano dei folletti cicciosi. A uno sguardo superficiale sembrano tutti uguali, poi li conosci meglio e sono diversissimi. Sono meno delicati dei micronigli, hanno meno problemi ai denti grazie a un muso fatto "da coniglio", sono grossi come gatti e non come alani... e sono bellissimi.
Sono rimasti in gabbia per mesi o per anni. Non hanno mai avuto un momento per uscire a sgranchirsi le zampe, una carezza, un po' di contatto con i loro simili. Nel migliore dei casi sono stati ignorati, nel peggiore utilizzati per produrre o testare farmaci. Eppure, con l'incomprensibile fiducia dell'innocenza assoluta, sono pronti a esplorare il nuovo mondo che gli è stato offerto, ad appoggiare il muso contro mani e caviglie per chiedere carezze, assorbendo la libertà e il contatto che gli erano stati negati come una pianta cerca il sole.

Gwen, 8 anni di gabbia, non riesce a saltare, ma corre con la sua andatura storta per appoggiarsi alla tue gambe in attesa del meritato grattino sulla fronte. Nestore, più giovane, ha trovato una casa con giardino dove poter sgroppare. Giuditta, allegria scatenata, corre in testa-coda per tutta la casa...
In tanti ancora aspettano di avere la stessa fortuna, di sentire dire "sì, lo adottiamo", di avere spazio e persone che gli diano quanto si meritano.

Per tutti quelli che sono morti in gabbia, per ogni farmaco testato che è stato usato, per ringraziarli di essere ancora pronti ad avere fiducia o semplicemente perché sono animali adorabili, morbidi, allegri, pieni di carattere: adottate un New Zealand.

Racconta Attilia:
Basta gironzolare durante la libera uscita delle New Zealand per accorgersi di quanto sanno essere diverse tra loro, chi più spavalda chi meno, ma tutti simpatici goffi ragazzini pieni di curiosità smaliziata e serena.
I due giorni passati con la Tiziana in cucina sono stati per me davvero speciali, una coniglia grande, delicata, mai invadente, pulitissima ed educata nell'aspettare l'arrivo della lettiera per fare tutto lì da brava damina. Un cagnolino dal sedere grosso, che ci osservava con attenzione, pronta ad avvicinarsi se chiamata, a spiattellarsi se accarezzata, ad alzarsi in piedi e dare nasate per richiamare all'ordine se la carezza osava interrompersi. Buona con i gatti, cortese con gli esseri umani, intelligente nel distinguere un invito da un 'no'. Morbida e sofficiosa.
E come lei le altre, quelle adulte che hanno capito del mondo qualcosa più di noi. E poi ci sono le giovanotte, quelle ancora smilze e dinoccolate, tutte piedi e orecchie e voglia di conquistare l'universo.
Quelle come Eris, una delle ultime arrivate, che nonostante tutto, e nonostante i problemi che qualcuno le ha provocato alla zampa, alla sua prima primissima passeggiata in libertà era un mucchietto di incontenibile gioia ed eccitazione, un corridoio era diventato il paese dei balocchi in cui inventarsi le sue prime sgroppate con scodinzolio incorporato.
Io ho vissuto una vita con un nano e ovviamente amo tutti i conigli, ma ogni volta che mi avvicino alle New Zealand vado via con una sorpresa nel cuore, e una voglia di prenderne tante con me.


Storie di New Zealand

Raccontate dagli adottanti.


Interessati?

Se state pensando di adottare un NewZealand, leggete anche quali sono le nostre richieste a chi desidera adottare un animale
Per maggiori informazioni scrivete a: infoadozioni@lacollinadeiconigli.net e lacollinadeiconiglionlus@gmail.com oppure telefonate al numero 346 3108968 tra le 19.00 e le 21.30